The Neon Demon (2016): Recensione

The Neon Demon, ultima fatica del regista danese Nicolas Winding Refn, presentato al 69simo Festival di Cannes dividendo pubblico e critica.

 

“La bellezza non è tutto
E’ L’UNICA COSA CHE CONTA”
Questa frase pronunciata dallo “stilista” (Alessandro Nivola) a metà film sintetizza in maniera ineccepibile l’essenza di The Neon Demon”, decima creatura di Nicolas Winding Refn presentata al 69simo Festival di Cannes tra il disgusto (immotivato) quasi generale.
La pellicola tocca temi forti come la necrofilia ed il cannibalismo in chiave raffinata e se vogliamo per certi versi naif.
La bravura di Refn che torna nelle sale a distanza di tre anni da Solo Dio perdona sta proprio nel voler trovare il marcio dove il marcio è evidente, ovvero nel mondo della Moda, ampliandolo ed enfatizzandolo nel modo più cruento possibile.
Jesse (Elle Fanning) è la classica ragazza in cerca di successo.
Dal passato ignoto, arriva a Los Angeles in silenzio e con molta timidezza. Non sa ballare, non sa cantare, non sa recitare. Ha un solo talento: la bellezza.
E’ talmente bella che viene subito notata dalle migliori agenzie di Moda che la mettono sotto contratto e le fanno in poco tempo salire i gradini più alti nella gerarchia della passerella tra l’invidia delle colleghe, minacciate dal “nuovo che avanza”

the neon demon
Difficilmente è stato raccontato il brutto di essere belli come nel caso di The Neon Demon, dove il viso angelico di Elle Fanning è ammirato da tutti ma al tempo stesso odiato perché inarrivabile.
La ragazza dovrà combattere in un mondo di squali, anzi, in questo caso meglio dire puma famelici pronti a sbarazzarsi della bionda e giovane minaccia nei modi più spietati possibili.
Come un abito che dolcemente avvolge il corpo di una donna che sinuosamente si muove elegante e fiera, questo film viaggia su ritmi volutamente blandi(caratteristica del regista) con l’intento di mostrare frame dopo frame tutta la potenza visiva e sonora -strepitose come sempre le musiche di Cliff Martinez di cui questa nuova perla del Cinema è dotata.
The Neon Demon è un prodotto che si deve godere appieno, una botta di stile volutamente esagerata che dipinge la mente dello spettatore con i forti colori della pellicola.

Elle Fanning è un talento sbocciato da tempo e questa difficile interpretazione ne è la prova definitiva. Praticamente perfetta nell’immedesimarsi nel ruolo della Cenerentola delle Top Model, accerchiata dalle perfide colleghe Sarah (Abbey Lee) e Gigi (Bella Heathcote), coadiuvate dall’enigmatica Ruby (Jena Malone).
Spazio anche per un Divo di Hollywood, ovvero Keanu Reeves, che interpreta un rozzo e crudele proprietario di un malfamato Motel di L.A.

The Neon Demon è Cinema.
Refn è Cinema.
Volenti o nolenti…

SEGUICI SU FACEBOOK

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *