Twin Peaks: dieci imperdibili curiosità

Gli accaniti fans di Twin Peaks conoscono alla perfezione le più importanti curiosità su questa fantastica esperienza narrativa creata da David Lynch e Mark Frost.
Uno su tutti l’aneddoto su Killer BOB interpretato da Frank Silva, semplice assistente alla scenografia che venne scelto da Lynch -per pura casualità durante alcune riprese- per dare vita ad uno dei villain più inquietanti della storia.
Sono talmente fomentato visionando questa terza stagione della Serie TV (al momento ho appena terminato di vedere il sesto episodio) che sento l’obbligo morale di scrivere altre curiosità poco conosciute in Italia.
Cominciamo:

La Serie doveva essere originariamente intitolata “Northwest Passage (Passaggio a Nord Ovest)”. Il personaggio di Josie Packard (interpretato da Joan Chen) era stato concepito per Isabella Rossellini e avrebbe dovuto chiamarsi Giovanna “Jo” Packard.

Il primo episodio della seconda stagione fu pensato per essere diretto da Steven Spielberg, grande appassionato di Twin Peaks, per poi essere diretto da David Lynch che cambiò idea a riguardo.

Sherilyn Fenn appare seminuda su Playboy del Dicembre 1990 (su Google Immagini c’è materiale sufficiente per vederla in tutta la sua bellezza!)

Durante una puntata del “The Phil Donahue Show” ci fu un sondaggio dedicato ai telespettatori chiamati a votare il “killer” di Laura Palmer.

I risultati:
31% Dott. Jacoby
17% Leo Johnson
11% Jaques Renault
11% Bobby Briggs
8% James Hurley
6% Laura ancora viva
4% Catherine Martell
4% Benjamin Horne
3% suicidio
3% Leland Palmer
1% l’agente Cooper
1% Josie Packard

La Regina Elisabetta II durante un concerto privato di Paul McCartney in onore di Sua Maestà ha interrotto l’esibizione dell’ex Beatles per non perdersi la puntata di Twin Peaks.

Per non far circolare le voci anzitempo sull’assassino di Laura Palmer venne girata anche una scena con un killer fasullo: Benjamin Horne.
Il montaggio di questa scena non è mai stato mostrato e risulta perduto.

Twin Peaks Laura Palmer

Kyle MacLachlan era assolutamente contrario alla storia d’amore tra il suo personaggio, Dale Cooper, e quello di Sherylin Fenn (Audrey Horne) a causa della differenza d’età.
Ironia della sorte, l’intreccio amoroso seguente vede coinvolto l’agente Cooper con Annie Blackburn (interpretata da Heather Graham, cinque anni più giovane di Sherylin Fenn).

Kiefer Sutherland, David Bowie, Harry Dean Stanton e Jurgen Prochnow interpretano piccole parti nel film “Fuoco cammina con me” praticamente gratis per via del loro amore spasmodico per Twin Peaks.

Durante “Fuoco cammina con me” David Lynch chiese a Sheryl Lee di inalare il fumo di cinque sigarette in una volta, causando lo svenimento dell’attrice.

Il regista Gregg Anaki è un grande fans di Sheryl Lee. Ha definito la prestazione dell’attrice in Fuoco cammina con me “tra i più grandi spettacoli della storia del Cinema.”

SEGUI MALATI DI CINEMA SU FACEBOOK

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *