Twin Peaks 3: Momenti salienti Part 3

Twin Peaks 3: i momenti salienti, i luoghi, le immagini più importanti e le situazioni da memorizzare per quanto riguarda la Part 3 andata in onda il 28 maggio 2017


SPAZIO
Dale Cooper si trova catapultato in uno strano appartamento nel bel mezzo dello SPAZIO, trovando all’interno un’inquietante donna cieca di nome Naido.
Dale Cooper: “Dov’è questo posto? Dove ci troviamo?”
Naido emette dei versi incomprensibili.

Potenti rumori simili a delle bussate. La donna gesticola ripetutamente facendo cenno a Dale Cooper di fare silenzio, provando a proteggendolo da qualcosa.
Uno strano interruttore con il numero 15 all’interno dell’appartamento balza alla vista di Dale Cooper, che lo ammira di continuo.
Naido consiglia a Dale Cooper di non avvicinarsi all’interruttore, anche in modo assillante.

Dale Cooper sembra essere respinto dall’interruttore a causa di alcune interferenze elettriche.
I due salgono sul tetto dello strano appartamento dove è ben verificabile il collocamento nei meandri dello SPAZIO.
La donna abbassa la leva ma una scossa elettrica improvvisa sembra folgorarla, facendola cadere nel nulla.

La testa del Maggiore Garland Briggs si materializza nello SPAZIO, esclamando: “Blue Rose”.

Dale Cooper ritorna all’interno dell’appartamento e questa volta vi trova un’altra donna. L’interruttore ora segna il numero 3.
La donna ha un orologio. Allo scoccare precise delle ore 2:53 una lampada si accende accanto l’interruttore.

BUCKHORN
BadCoop, alla guida della propria automobile, sembra accusare forti dolori fisici.
La presa dell’accendino all’interno della macchina sembra volerlo risucchiare.

SPAZIO
Dale Cooper si avvicina di conseguenza accanto all’interruttore, venendo risucchiato da esso.
La donna, tremando, lo mette in guardia: “Quando arriverai lì tu sarai già lì”.

Balzo costante tra i due mondi BUCKHORN-SPAZIO dove Dale Cooper e BadCoop stanno per essere risucchiati all’interno dei rispettivi portali.

SPAZIO
Seconda donna: “E’ meglio che ti sbrighi. Sta arrivando mia madre”.
Dale Cooper viene definitivamente risucchiato, con le scarpe che rimangono dentro l’appartamento.

BUCKHORN
BadCoop cerca di resistere in tutti i modi al richiamo della LOGGIA NERA.

RANCHO ROSA
Dougie Jones e Jade, una prostituta, si trovano in una casa.
L’uomo sente all’improvviso uno strano formicolìo al braccio.
Porta al dito l’anello verde del Nano.

Questa volta lo sbalzo costante è tra BUCKHORN e RANCHO ROSA, dove BadCoop e Dougie Jones soffrono alcuni forti dolori fisici.

RANCHO ROSA
Dalla bocca di Dougie Jones fuoriesce la Garmonbozia. L’uomo finisce nella LOGGIA NERA.

BUCKHORN
BadCoop vede in maniera sfocata la LOGGIA NERA con Dougie Jones al suo interno, riuscendo a resistere strenuamente al richiamo della stessa LOGGIA, spruzzando Garmonbozia e svenendo.

LOGGIA NERA
Dougie Jones e MIKE sono all’interno della LOGGIA NERA.
Dougie Jones: “Mi sento strano. Cosa mi sta succedendo?”
MIKE: “Qualcuno ti ha creato”.
Dougie Jones: “Cosa?”
MIKE: “Per uno scopo. Ma penso che adesso sia stato adempiuto”.
Dougie Jones: “Davvero?”
Dougie Jones pian piano sparisce.
Dougie Jones: “Ma che strano”.
Dougie sparisce e MIKE sembra spaventato da ciò che ne rimane.

RANCHO ROSA
Dale Cooper fuoriesce da una presa elettrica ed il suo corpo si posa accanto alla Garmonbozia uscita dal corpo di Dougie Jones.

Jade, uscita dalla doccia, trova Dale Cooper/Dougie Jones non accorgendosi del cambiamento e lo accompagna in un Casinò a LAS VEGAS.
Dale Cooper/Dougie Jones appare frastornato e continuamente con la testa tra le nuvole.
Jade trova le chiavi del The Green Northern Hotel di Twin Peaks nelle tasche di Dale Cooper/Dougie Jones.

Dopo essere scampato in modo fortunoso ed inconsapevole ad un omicidio da parte di un cecchino, Dale Cooper/Dougie Jones arriva a LAS VEGAS.

RANCHO ROSA
Un bambino che abita di fronte alla casa dove prima vi erano presenti Dale Cooper/Dougie Jones e Jade, vede un uomo dirigersi verso la macchina di Dale Cooper/Dougie Jones.
La madre del bambino, tossicodipendente, urla ripetutamente 119 (ONE ONE NINE).

Un tizio piazza una bomba sotto l’automobile di Dale Cooper/Dougie Jones.
La donna tossicodipendente ingurgita una pasticca.

BUCKHORN
Due agenti di Polizia trovano BadCoop privo di sensi all’interno della sua macchina.
BadCoop viene portato in Ospedale. Anche uno dei due agenti viene ricoverato dopo aver inalato il disgustoso odore della Garmonbozia.

TWIN PEAKS
Lucy, Andy
e Hawk cercano di fare luce sul caso che vede coinvolto il Vice Sceriffo, tirando fuori dall’archivio alcune prove.
Hawk pensa ad alta voce: “Qualcosa è scomparso e io devo ritrovarlo. E il modo in cui lo troverò ha qualcosa a che fare con il mio retaggio”.

Il Dottor Jacoby nella sua tenuta dipinge le pale da lui ordinate di color oro.

LAS VEGAS
Jade
e Dale Cooper/Dougie Jones arrivano al Silver Mustang Casinò.
La donna accompagna Dale Cooper/Dougie Jones dentro la struttura.
Dale Cooper/Dougie Jones, aiutato da alcune visioni che gli indicano la slot machine su cui puntare, ottiene diversi Jackpot.

(MIKE ha aiutato in precedenza Dale Cooper/Dougie Jones anche nel frangente dell’omicidio sfiorato).
Un’anziana signora di povero aspetto approfitta delle slot non usate da Dale Cooper/Dougie Jones e vince molto denaro.

PHILADELPHIA
Riunione nel Quartier Generale dell’FBI tra Gordon Cole, Albert Rosenfield, Tammy Preston ed altri colleghi.
Tramite alcune diapositive Tammy racconta a Gordon ed Albert quanto successo a New York, ovvero il misterioso omicidio di Sam e Tracey all’interno del luogo segreto con il box di vetro.
Tammy: “La Polizia di New York non ha idea di cosa stia succedendo. Non sa neanche chi sia il proprietario. Apparentemente c’erano agenti in servizio per tutto il tempo, ma non riescono a trovarli. Solo le vittime: Sam Colby e Tracey Barberato sono state identificate. Hanno sequestrato centinaia di file digitali che mostrano questa scatola di vetro da varie angolazioni. Ogni tanto, si vede passare una figura sfocata, ma solo per pochi fotogrammi. Poi, la notte degli omicidi, viene registrato questo”.

Segretaria: Direttore Cole? C’è Cooper al suo telefono”.
I tre apprendono via telefono che Cooper (BadCoop) si trova nel Sud Dakota e si apprestano a partire.

SEGUI MALATI DI CINEMA SU FACEBOOK

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *