Contracted Phase II (2015): Recensione


Contracted Phase II, recensione del film horror diretto dal regista esordiente John Forbes nel 2015, secondo capitolo di Contracted, prodotto destinato a diventare una Trilogia

VOTO MALATI DI CINEMA (5 / 10)

Spoilerando il meno possibile a coloro che non hanno ancora visto il primo capitolo, Contracted Phase II comincia con gli ultimi minuti di Contracted, continuando quindi il discorso lasciato in sospeso nel movimentato finale.
Il protagonista, questa volta, è Riley (Matt Mercer), colui che ha avuto per ultimo un rapporto sessuale con Samantha (Najarra Townsend).

Il povero Riley accusa esattamente gli stessi sintomi di Samantha, ma questa volta non è l’unico. Molti abitanti di Los Angeles sono ormai infetti e l’epidemia sembra allargarsi a macchia d’olio.
La narrazione rimane comunque fissa su Riley, timido e impacciato ragazzo nel primo capitolo, trasformato improvvisamente in un coraggioso e valoroso spaccaculi, pronto a dare la caccia all’artefice di questo nefasto evento (Morgan Peter Brown), finalmente con un volto ben preciso e psicopatico portatore “non” sano della malattia.

Nonostante gli ottimi effetti speciali e l’inserimento di alcuni componenti all’interno del cast, come ad esempio l’agente dell’FBI Crystal Young (Marianna Palka) e Brenda (Laurel Vail), sorella di Riley, la pellicola non decolla, rimanendo troppo legata al cordone ombelicale del primo film ed emulandone gli schemi.
Un esame da semi bocciato per il regista esordiente John Forbes, rimandato metaforicamente a settembre (in questo caso al suo ipotetico prossimo lungometraggio).

A parte il grave difetto di sceneggiatura, Contracted Phase II è da salvare per il semplice fatto che non sarà l’ultimo prodotto di quella che è destinata a diventare una Trilogia (o forse anche qualcosa in più, si vedrà).
Ottime le musiche dal sapore anni ’80 di Ben Wise.

Contracted e Contracted Phase II sono disponibili dal 14 giugno, grazie a Koch Media, in un imperdibile cofanetto della collana Midnight Factory, nei formati DVD e Blu-Ray.

Share

Luigi Tenzi

Sognatore, Vintage, Romano e Romantico a tempo perso. Amante degli anni '80, mi reputo un incoerente futurista che vive di ricordi. Cinema, Musica, Tatuaggi e Sport le passioni più grandi.

Vai alla barra degli strumenti