Florence Foster Jenkins (2016): Recensione

Florence Foster Jenkins, recensione del film due volte candidato agli Oscar 2017 diretto da Stephen Frears con Meryl Streep e Hugh Grant

1944, New York
Florence Foster Jenkins è una ricca e generosa ereditiera. Si esibisce spesso per spettacoli di beneficenza. Il suo desiderio è sempre stato quello di cantare e di esibirsi alla Carnegie Hall, ma ha un solo, piccolo, difetto: non sa cantare.
Non solo non sa cantare, ma lei ne è inconsapevole ed è convinta di essere una grande interprete nel panorama musicale, protetta dal marito che glielo fa credere per non distruggere la sua autostima e da un manipolo di persone che la asseconda durante le esibizioni nel suo Club.
Il “fenomeno” è destinato a diventare grande con gli inevitabili pericoli (un pubblico maggiore, i critici pronti a sputare veleno) dietro l’angolo, con il sogno della Carnegie Hall che potrebbe rivelarsi un’arma a doppio taglio…

florence
Meryl Streep e Hugh Grant in una scena del film

Florence (titolo originale: Florence Foster Jenkins) è una storia reale dove la pellicola ritrae quasi fedelmente il personaggio dell’eccentrica Florence, interpretata in modo magistrale da Meryl Streep, alla sua ventesima nomination agli Oscar.
Il talento di Meryl Streep rende ancor più efficace la buona riuscita della pellicola, una frizzante commedia dalle sfumature tristi che ruota completamente intorno all’inarrestabile spirito della protagonista che ben riesce a mascherare un dolore personale che si porta dietro da anni.

Hugh Grant è St. Clair Bayfield, il marito/manager che protegge e asseconda Florence in tutto, pagando critici e pubblico, raccomandandosi di non fischiare la moglie durante gli spettacoli e di scrivere buone recensioni.
Simon Helberg (l’Howard Wolowitz di Big Bang Theory) veste i panni di Cosmé McMoon, il pianista che accompagnerà Florence durante le sue performance.

La buona prova corale da parte degli attori e soprattutto l’elevato ritmo sono le doti principali di questo film diretto con mano sapiente da Stephen Frears, un mestierante del genere.
Il voto finale è un ottimo 7 su 10.

Blu Ray e DVD sono in vendita al seguente sito: Florence CG Entertainment

SEGUI MALATI DI CINEMA SU FACEBOOK

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *