Quentin Tarantino pronto a girare un film sull’omicidio di Sharon Tate

Quentin Tarantino annuncia di voler dirigere un film sull’omicidio dell’attrice Sharon Tate, uccisa dalla Manson Family il 9 agosto 1969

A distanza di quasi due anni da The Hateful Eight e dopo le innumerevoli voci riguardanti il suo ritiro, Quentin Tarantino spiazza tutti con un incredibile rumor.
Infatti il regista statunitense starebbe progettando la sceneggiatura di un film sull’omicidio di Sharon Tate, attrice moglie di Roman Polanski uccisa il 9 agosto 1969 durante un party nella sua casa al 10050 Cielo Drive di Los Angeles dalla “Manson Family”, capeggiata dal folle Charles Manson.
Oltre all’attrice morirono altre quattro persone, in quello che fu un autentico massacro.

Secondo quanto riportato da Hollywood Reporter non solo la sceneggiatura sarebbe già in fase avanzata, ma ci sarebbero addirittura i primi nomi del cast, ovviamente stellare.
Brad Pitt, Samuel L. Jackson, Margot Robbie e Jennifer Lawrence sono i principali candidati, con Margot Robbie “favorita” numero uno per il ruolo di Sharon Tate.
La pellicola sarà prodotta dai fidati fratelli Weinstein.

E’ ancora presto per scoprire ulteriori dettagli ma la vicenda dovrebbe svolgersi nell’arco di quella maledetta notte, in quella che dovrebbe diventare una raccapricciante rivisitazione visiva di quanto accaduto.
Una volta ufficializzato il progetto (si spera), le riprese dovrebbero cominciare non prima del 2018.

SEGUI MALATI DI CINEMA SU FACEBOOK

Share
Vai alla barra degli strumenti