The Irishman: i Cinque dell’Ave Maria


-Martin Scorsese
-Robert De Niro
-Alfredo “Al” Pacino
-Harvey Keitel
-Joseph “Joe” Pesci

Ho sempre pensato che questi cinque artisti, oltre a giocare al gioco dei cattivi, avessero dei nomi da veri e propri cattivi.

Ciò che non avrei mai pensato, invece, è che me li sarei trovati tutti a fare lo stesso film…

Mandatory Credit: Photo by Andrew H. Walker/Shutterstock (10428408cl)

E che film.
E che dimensioni!
Parliamo di 209 minuti, o 3 ore e 29 minuti, che sono costati ben 159 milioni di U.S. Dollars.
Gran parte di questa spesa proviene dal ringiovanimento di Joe, Al, Robert e Harvey.
Una pratica interessantissima, contando che non abbiamo mai visto degli attori settantenni, e ottantenni, interpretare persone 40 o 50 anni più giovani. Cambia tutto, il modo di sedersi, di respirare, di porsi e di comunicare.
Insomma, un’esperienza completamente inedita.

Un’altra cosa che mi attira verso questo film è la matematica.
Abbiamo quattro variabili… e una sola costante.
Come costante mi riferisco a Martin Scorsese, e al fatto che sotto la sua regia sappiamo ciò che ci aspetta, circa la stessa cosa di Mean Streets – Domenica in chiesa, lunedì all’inferno (1973), Quei bravi ragazzi (1990), Casinò (1995), Kundun (1997), The Aviator (2004) e The Wolf of Wall Street (2013).
Una lunga, ricca e opulenta storia, piena di scenari, personaggi e eventi, raccontata attraverso diversi periodi storici e filtrata poco, o niente, dal realismo.

E le variabili?
Beh, sappiamo di cosa sono capaci singolarmente… ma tutti assieme?
Secondo me sarà una sorta di match di boxe a quattro.
E come se avessimo Alì, Tyson, Mayweather e Primo Carnera… tutti sullo stesso ring.

Inoltre, non dimentichiamo che probabilmente (quasi sicuramente…) è l’ultimo vero e proprio Gangster Movie della storia. Fatto da un Gangster Director e quattro Gangster Actors.
E lo dico a malincuore, perché il più giovane là in mezzo ha 76 anni, e il più vecchio 80…

Se siete amanti del genere Gangster, andate di corsa a vederlo al cinema il 4, 5 o 6 Novembre.
The Irishman, sarà la fine di un pezzo di storia.
E voi volete essere parte della storia, no?

Vai alla barra degli strumenti