The Final Girls (2015): Recensione

The Final Girls, Comedy Horror diretto da Todd Strauss-Schulson ed interpretato da Taissa Farmiga e Mailn Akerman

Max è una giovane ragazza scossa ormai da anni per la tragica scomparsa della madre Amanda, attrice molto attiva negli anni ’80 e celebre soprattutto per il ruolo di Nancy nel film Horror Camp Bloodbath.
Titubante, Max decide di partecipare alla proiezione della pellicola organizzata dal suo amico Duncan, fan sfegatato del film.
La sala è piena e Max è in compagnia anche di Chris, Vickie e Gertie, quando improvvisamente un incendio doloso durante lo show catapulta i cinque ragazzi all’interno della pellicola, costretti a rivivere la storia.
Max ritrova la madre Amanda e farà di tutto per salvarla dal machete di Billy Murphy, il Villain del film.

Con “The Final Girls”, il regista Todd Strauss-Schulson è al debutto sul grande schermo dopo aver diretto cortometraggi e alcuni episodi di Serie TV, ma ci regala una trama lineare e divertente grazie anche alla sceneggiatura di M.A. Fortin e Joshua John Miller.

the final girls

La pellicola omaggia i vecchi film slasher del passato, specialmente quelli da “campeggio” come Venerdì 13, con i vari spunti e stereotipi tipici degli anni ’80, dove possiamo trovare il pompato palestrato che pensa solo al sesso o la poco intelligente cheerleader spesso nuda e ninfomane, il tutto però accompagnato da una inedita variante, ovvero i ragazzi che si ritrovano dal nulla all’interno del film stesso come in uno strano viaggio attraverso un universo parallelo.
Il secondo omaggio, anche più importante perché in questo ruota principalmente il film, è da attribuire alla “Final Girl”, colei che in un Horror sopravvive e riesce il più delle volte ad uccidere il Villain.

Nel cast possiamo trovare Taissa Farmiga nel ruolo della protagonista Max, famosa anche per il film Bling Ring e la Serie TV American Horror Story. Anche Nina Dobrev, Malin Akerman e Adam Devine sono volti molto conosciuti specialmente negli States.

Per gli amanti del genere è una Commedia/Horror carina e divertente, in perfetta simbiosi con gli originali e piena di spunti interessanti. Può diventare col tempo un CULT perché invecchia bene e può essere tranquillamente visto più volte.

SEGUI MALATI DI CINEMA SU FACEBOOK

Share

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *