Vai alla barra degli strumenti

Coronavirus: SXSW annullato

SXSW Festival è stato ufficialmente cancellato per via del Coronavirus.
Nonostante nella città di Austin – dove si tiene il festival ogni anno – non siano stati ancora registrati casi, il Texas, lo stato che la ospita, ne conta già 17.
Di seguito trovate tradotto il comunicato pubblicato sul sito ufficiale.

“La Città di Austin ha cancellato le date di marzo di SXSW e SXSW EDU. SXSW seguirà fedelmente le direttive della città.
Siamo devastati nel darvi questa notizia. “Lo spettacolo va avanti” è nel nostro DNA, e questa è la prima volta in 34 anni che gli eventi di Marzo non avranno luogo. Ci stiamo attualmente districando attraverso le ramificazioni di questa situazione senza precedenti.
Mercoledì, Austin Public Health [istituzione pubblica, Ndr] ha specificato che ‘Non ci sono prove che annullare SXSW o qualsiasi altro assembramento di massa renderà la comunità più sicura’.
Ad ogni modo, questa situazione si è evoluta rapidamente, e noi onoriamo e rispettiamo la decisioni della città di Austin. Ci impegneremo a fare la nostra parte per salvaguardare il nostro staff, clienti, e concittadini di Austin.

Stiamo valutando opzioni per riprogrammare l’evento e creare esperienze online virtuali SXSW il prima possibile per i partecipanti del 2020, a partire da SXSW EDU.
Per i nostri iscritti, clienti e partecipanti: Ci faremo vivi il prima possibile e pubblicheremo un FAQ.
Comprendiamo la gravità della situazione per tutti i creativi che utilizzano SXSW per accelerare le loro carriere; per le loro attività globali; e per Austin e le centinaia di piccole imprese – arene, cinema, venditori, compagnie di produzione, fornitrici di servizi e altri partner che fanno grande affidamento sul grosso circolo di profitti che SXSW porta.
Continueremo a lavorare duro per portarvi l’evento speciale che voi apprezzate.
Nonostante sia vero che l’evento di Marzo 2020 non si terrà nella maniera in cui era stato inteso, noi continuiamo a lottare verso il nostro obiettivo – aiutare persone creative a realizzarsi”

Come riporta Variety, ci sono attualmente 66 casi di Covid-19 confermati in California, dove la maggior parte dell’industria dell’intrattenimento è localizzata.
La situazione spaventa tutti: Amazon, Apple, Sony, Netflix e anche i social network come Facebook e Twitter, tanto da cancellare la loro partecipazione a SXSW.
Inoltre, parliamo di un danno economico enorme per l’economia locale, che, come dice SXSW, l’anno scorso ha portato 356 milioni dollari nelle tasche dell’economia locale.
Si specula anche sul fatto che abbiano aspettato di lasciare che la città annullasse l’evento, in modo tale da incassare l’assicurazione, che diversamente non avrebbero ricevuto.

La domanda ora è la stessa della settimana scorsa, e anche di quella prima…
Cosa accadrà?
Per il momento sappiamo che, come riporta Deadline e THR, il Festival di Cannes ha inviato una Mail a tutta l’industria dell’intrattenimento per informarci che c’è stata un impennata del 9% sugli accrediti, nonostante la paura per il Coronavirus…