Vai alla barra degli strumenti

Coronavirus: Cancellata una categoria degli Oscar e candidabili anche film che non sono usciti al Cinema


L’Academy, per via della pandemia causata dal Coronavirus, ha deciso di abrogare la regola che prevedeva che i film per essere candidabili fossero proiettati per un minimo di 7 giorni nei Cinema della contea di Los Angeles. Inoltre, la Board of Governors ha anche deciso di fondere le categorie del sound mixing e del sound editing sotto una sola categoria, di fatto cancellandone una e portando il totale delle statuette a 23.
Ma andiamo per ordine:

PH: Hollywood Reporter

Quanto appena detto non significa che sarà sufficiente pubblicare la pellicola in streaming. Infatti, la pellicola per essere candidabile dovrà avere una prevista distribuzione nelle sale ed essere presente sulla piattaforma di screening dell’Academy (riservata esclusivamente ai membri) entro 60 giorni dalla sua distribuzione. Inoltre, quando i Cinema riapriranno, l’Academy ha confermato che la regola dei 7 giorni dovrà essere rispettata e che il parco di Cinema qualificabili per rispettare quest’ultima sarà ampliato, con strutture anche nelle città di New York City, Bay Area, Chicago, Miami e Atlanta.

L’Academy, sotto richiesta della branchia relativa all’audio, ha anche deciso che le categorie del sound editing (la produzione dei suoni che sono necessari per realizzare un film) e del sound mixing (l’unione di questi) saranno unite sotto una stessa categoria.
Sempre in tema di audio, un’altra decisione è stata quella che la colonna sonora di un film, per essere candidabile, dovrà essere composta al 60% da musica originale, e, nel caso di sequel o film in franchise, all’80%.