Vai alla barra degli strumenti

La Regina degli Scacchi… e di Netflix

La Regina degli Scacchi è una miniserie targata Netflix disponibile sulla piattaforma streaming Netflix a partire dal 23 ottobre 2020.

Incentrare una miniserie di sette episodi su un gioco statico come quello degli scacchi non è affatto impresa semplice. A smentirci clamorosamente ci pensano però gli sceneggiatori Scott Frank e Allan Scott grazie a La Regina degli Scacchi (titolo originale The Queen’s Gambit), tratto dal romanzo di Walter Tevis uscito quasi quaranta anni or sono.

Isla Johnston è la “giovane” Beth Harmon

Gli ingredienti per la buona riuscita del prodotto esclusiva Netflix sono semplici ma essenziali: una protagonista orfana che si appassiona agli Scacchi grazie al custode della struttura, l’ambientazione anni ’50 e ’60 assolutamente riuscita, un cast corale composto da personaggi secondari ma importanti che accrescono la qualità dei dialoghi, una fotografia sublime e una regia impeccabile, tanta suspense e soprattutto una forte componente psicologica che permette allo spettatore di conoscere Elizabeth “Beth” Harmon (interpretata nella versione adulta da una sontuosa Anya Taylor-Joy) e di seguirla passo passo verso il suo decennale percorso da bambina prodigio a campionessa indiscussa, dove gli antagonisti non sono gli avversari di turno, seppur dal potente carisma, ma i demoni che la nostra Beth dovrà affrontare nel corso degli anni sotto forma di alcol, pillole e una iniziale diffidenza verso le persone.

La Regina degli Scacchi è la perla di Netflix del 2020, uscita in un momento dove il colosso degli streaming faticava a tirare fuori Serie TV mature e degne di nota, regalandoci all’improvviso un concentrato di emozioni, gioie e lacrime.